UN COWORKING A TORINO

Impact Hub Torino è una realtà giovane e dinamica, che sposa perfettamente la nostra idea di lavoro.

È un’ officina di impatto positivo. Un laboratorio in cui la materia prima è fatta dalle persone, in cui le idee e le visioni si incontrano e lavorano insieme per generare azioni di innovazione sociale, servizi sostenibili , beni sociali e ambientali.

Uno spazio fisico di condivisione, dunque:  un coworking, dove l’ispirazione per creare buoni progetti prende forma e  le menti aprono le porte alla passione, che abbiamo concepito tenendo bene a mente questi presupposti fondamentali.

Tutto è stato progettato supportando l’idea di base dell’incontro tra gli hubbers, del loro benessere all’interno di un luogo di lavoro che si trasforma in luogo partecipativo e di condivisione.

Un luogo “aperto”: agli occhi, con spazi in cui tutto parla di “unione”, e all’anima, attraverso la visione comune di un modo nuovo di lavorare.

IL PROGETTO

Gli spazi sono stati progettati per assecondare l’idea di condivisione di un luogo,  non più concepito come il classico luogo di lavoro, in cui “l’ufficio” diventa presupposto di  isolamento fisico e di conseguenza mentale -, ma come spazio comune, in cui ogni singola postazione lavorativa può avere la propria privacy senza diventare isola di solitudine.

Per gli spazi comuni sono stati scelti  tavoli esagonali proprio perché,  grazie alla loro “ergonomia inclusiva”, svolgono bene la doppia funzione di spazio singolo di lavoro e spazio di condivisione.

La modularità della forma esagonale, inoltre, consente l’unione di più tavoli senza dispersione di spazi e con la possibilità di partecipazione tra gli occupanti dei tavoli stessi.

Per gli spazi chiusi  – laddove sono previsti spazi dedicati a chi si insedia come gruppo di lavoro e non come singolo hubber –,  la scelta di creare degli scorci di luce, inserendo tagli di materiale trasparente, permette di avere una visuale più ampia e mai completamente isolata.

Nel concept generale della suddivisione delle zone, i progettisti di Asc Studio e Parterre hanno previsto due grandi aree,  pensate  per ospitare due diverse tipologie di servizio: una dedicata interamente alla fase operativa, in cui gli spazi sono interamente occupati da postazioni singole di lavoro e uffici, l’altra dedicata anche ai momenti di pausa-relax-condivisione in cui un’ampia area è stata riservata alla cucina.

Per quel che riguarda gli arredi è stata fatta una scelta precisa di materiali e realizzazione degli stessi, favorendo materiali semplici e naturali – ferro, legno e vetro –  e prediligendo la realizzazione artigianale, per la quale un valido e importante contributo è stato apportato dal gruppo di “Izmade”, artigiani e designer, vicini di casa di Impact Hub, con la forte propensione all’eco-design autoprodotto e alla formazione.

LUOGO: Via Francesco Cigna, Torino – presso l’Innovation Center di Torino (INCET)-

TIPOLOGIA: Commerciale

ANNO: 2017/2018

PROGETTO: Arch. Vincenzo Sergi –

GRUPPO DI PROGETTAZIONE: Arch. Vincenzo Sergi – Arch. Lorenzo Gambino – Arch. Manuel De Canal

RENDER:  Arch. Lorenzo Gambino

REALIZZAZIONE: AGILITI SRL

Di seguito l’intervista,  condivisa con gli amici di Parterre, per #ImpactStories,

il Blog di Impact Hub Torino

L’OFFICINA DEL GUSTO

“L’officina del gusto”, a Sestriere, dove il gusto diventa il giusto accordo tra il buono e il bello!

RENDER

REALIZZATO

LUOGO: Sestriere (TO)

TIPOLOGIA: Commerciale

ANNO: 2016

PROGETTO: Arch. Vincenzo Sergi

GRUPPO DI PROGETTAZIONE: Arch. Vincenzo Sergi – Arch. Giovanni Giannotti

RENDERING:  Arch. Lorenzo Gambino – Arch. Giovanni Giannotti

REALIZZAZIONE: AGILITI SRL

 

UN BILOCALE a Torino

LUOGO: Torino
TIPOLOGIA: Residenziale
ANNO: 2009
PROGETTO: Arch. Vincenzo Sergi
GRUPPO PROGETTAZIONE: Arch. Vincenzo Sergi – Arch Francesco Rotiroti
RENDERING: Arch. Francesco Rotiroti